Via dei Malaspina


Da Pavia a Bobbio 


La Via dei Malaspina è una variante della Via Francigena che da Pavia attraversa la Val di Staffora per giungere a Bobbio in Val Trebbia, dove nell'Abbazia di San Colombano sono custodite le spoglie di uno ei Santi più venerati nell'alto medioevo. I pellegrini diretti a Roma non di rado si dirigevano verso Varzi, percorrendo interamente la Val di Staffora per risalire il Passo della Scaparina e scendere a Bobbio. Di qui il Cammino proseguiva per Pontremoli dove si ricollegava al percorso tradizionale per raggiungere Roma.

Oggi questo antichissimo itinerario rivive grazie ad un progetto voluto dalla Provincia di Pavia e dalla Comunità Montana dell'Oltrepò Pavese e cofinanziato dalla Regione Lombardia, mentre il costante monitoraggio e la manutenzione sono affidati all'Associazione Via del Mare.
I pellegrini in cammino verso Roma possono quindi fruire di questo percorso alternativo e una volta arrivati a Bobbio proseguire lungo la Via degli Abati per raggiungere Pontremoli, in Toscana e continuare lugo la Via Francigena di Sigerico, proveniente dal Passo della Cisa, fino a Roma. 

Per maggiori informazioni contattare
Link ufficiale: www.viadelmare.pv.it


VISUALIZZA IL ROADBOOK

SCARICA L'ELENCO ACCOGLIENZE



LE TAPPE*


SCARICA
Per scaricare le tracce in formato GPX è necessario cliccare sulla scritta WANDERMAP che si trova sulla mappa in basso a destra. Si aprirà una nuova finestra con la mappa ingrandita. Sul lato destro ci sono delle icone. Dovete cliccare sulla prima a sinistra con la scritta "Export GPX".

STAMPA
E' possibile stampare le mappe in tre diversi formati più o meno dettagliati. Dovete cliccare sulla scritta WANDERMAP che si trova sulla mappa in basso a destra. Si aprirà una nuova pagina con la mappa ingradita. A fianco della mappa, sul lato destro si trovano delle icone. Dovete cliccare sulla seconda da sinistra con la scritta STAMPA e scegliere il formato che preferite.

*Le tracce GPX qui pubblicate riproducono il percorso ufficiale proposto e sono messe gratuitamente a disposizione dalla pellegrina Cristina Menghini.